CHE COS’E’ IL GLAUCOMA

CHE COS’È IL GLAUCOMA

ANATOMIA FRONTALE DELL'OCCHIOjpg

 

 

Il glaucoma é una malattia subdola che colpisce l’occhio distruggendo lentamente la vista. In Italia ne soffrono circa due milioni di persone, la maggior parte delle quali ignora di esserne affetta. Molto spesso, infatti, il glaucoma non causa alcun sintomo e ci si accorge della sua presenza soltanto quando la vista è ormai compromessa. Fortunatamente una diagnosi precoce, associata alle giuste terapie, è in grado di bloccarne l’evoluzione riducendo al minimo i danni alla vista.

 

Con il termine glaucoma si identifica un gruppo eterogeneo di malattie caratterizzate dall’aumento della pressione endoculare.

Nell’occhio, all’interno del bulbo, scorre un liquido che assomiglia all’acqua e che per questo prende il nome di umor acqueo. Questo liquido, che assicura il nutrimento ad importanti strutture oculari, circola continuamente all’interno del bulbo dal quale esce attraverso specifiche vie di deflusso.

Quando queste vie naturali si ostruiscono ed aumenta il rapporto tra umore acqueo prodotto e quello eliminato la pressione all’interno del bulbo aumenta superando i normali 14-16 mmHg. Se tale aumento pressorio è importante o perdura a lungo può danneggiare il nervo ottico, una sorta di collegamento elettrico che trasmette le informazioni visive direttamente al cervello.

La lesione delle fibre nervose porta ad un progressivo restringimento del campo visivo tipico del glaucoma in stadio avanzato. Il danno alla vista è infatti progressivo e,  dato che inizialmente interessa solo la visione laterale, passa inosservato fino a quando non si arriva alla perdita di gran parte della vista.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: